Patologie croniche

Dopo 25 anni di pratica del Tui Na ai fini della mia ricerca volta al benessere consapevole, le persone che ho aiutato mi hanno soprannominata “Mani d’Oro”, proprio come in Cina viene utilizzato l’idioma 妙手回春 (miào shǒu huí chūn), spesso tradotto come “mani magiche e ritorna la primavera”, espressione che descrive un medico con abilità straordinarie, capace di curare le malattie più gravi e apparentemente ridare la vita ai moribondi. Un soprannome che mi sono guadagnata per via di numerosi e ottimi risultati ottenuti trattando sportivi e persone ai quali la medicina ufficiale non aveva dato più speranze di recuperare il movimento, la salute e la possibilità di riprendere a svolgere le attività abituali. Non si tratta di miracoli, perché in realtà io sono semplicemente una persona che pratica, condivide e divulga consapevolmente ogni giorno il suo metodo, fedele alla visione olistica che vede lo sportivo come una persona nel suo insieme di corpo, mente e spirito e che ha capito che ciò che accomuna tutte le medicine è il concetto che non esiste la malattia, ma il malato nella sua totalità e nella sua natura profonda.

Attualmente mi sono dimessa da ogni incarico dirigenziale nell’ambito della promozione sportiva, per potermi dedicare totalmente all’insegnamento per seguire più da vicino il progetto relativo al mio METODO ALESSANDRA TASSI ®, per il recupero funzionale sportivo e il benessere della persona, che attualmente viene utilizzato dai miei allievi, da preparatori atletici e terapisti della riabilitazione che ho istruito, come supporto alle cure tradizionali nell’ambito delle malattie neurologiche degenerative. Le discipline da me apprese per trasmissione diretta da maestri, medici e sciamani orientali, durante il mio lungo periodo formativo nelle arti marziali e nella medicina cinese, consistono in trattamenti di digitopressione, massaggio Tui Na e moxibustione, che sono coadiuvati dalla pratica della meditazione statica e dinamica Qi Gong, dagli esercizi di forma del Tai Chi Chuan e dalla ginnastica funzionale ed energetica delle arti marziali cinesi.

Ho dedicato quasi tutta la mia vita allo studio, alla pratica e alla ricerca in questi ambiti e man mano ho sapientemente fuso queste conoscenze antiche con la visione della medicina e delle scienze del movimento apprese in occidente, per giungere così infine alla vera essenza della mia opera, a una nuova concezione dello sportivo nell’unità delle sue componenti. Le tecniche antiche, si rivelano ancora oggi validissime e utili in presenza di patologie sportive da sovraccarico funzionale e per migliorare la performance sportiva, pertanto ho deciso di mettere ciò che ho appreso al servizio delle persone, in tutta onestà, facendo ogni giorno il mio meglio, senza comunque mai generare false speranze nelle persone, che a volte sono veramente disperate.

Parecchi sportivi di fama, ma anche sportivi non famosi, hanno scoperto di essere affetti da patologie degenerative neurologiche, morbo di Parkinson, sclerosi multipla, artrite reumatoide e la sofferenza più grande e sicuramente più inaccettabile per loro è stata la perdita progressiva del controllo del proprio corpo, molto più avvilente, rispetto al dolore cronico e allo stato di depressione che ne consegue. Ho iniziato molti anni fa ad aiutare alcune persone affette da queste patologie, le quali inizialmente si sono rivolte a me e ai miei allievi che insegnano nelle palestre, per praticare Qi Gong e Tai Chi Chuan, su consiglio del proprio medico. E’ risaputo che queste discipline motorie permettono di fare ginnastica, senza produrre ulteriori danni alla struttura e migliorano la circolazione sanguigna e la respirazione. Con la frequentazione dei corsi, queste persone hanno iniziato a migliorare le loro condizioni di vita, la malattia era sempre presente, ma i sintomi che li affliggevano si attenuavano notevolmente.

Ho cominciato a trattare col Tui Na le persone che inizialmente avevano seri problemi di movimento e non potevano fare ginnastica nei gruppi come tutti gli altri. Appena queste persone poi miglioravano e riuscivano ad essere più autonome, potevano praticare anche il Qi Gong con lezioni private, fino a migliorare in maniera esponenziale e praticare come tutti gli altri in gruppo. Durante questi anni presso il Centro Addestramento Arti Marziali di Milano, con calore umano e comprensione delle limitazioni e della sofferenza di queste persone, io sono riuscita a perfezionare questo mio metodo, che non si sostituisce alle terapie mediche convenzionali, ma segue e aiuta la persona ad affrontare la malattia degenerativa nella sua evoluzione, e ne migliora le condizioni di vita, con le tecniche ginniche e respiratorie e con la digitopressione.